LINGUA | LANGUAGE

    HAI BISOGNO DI INFORMAZIONI?

    I campi contrassegnati dall’asterisco (*) sono obbligatori

    Accetto le condizioni di utilizzo al trattamento dei dati personali

    Leggi la nostra Privacy Policy.


    INTERNATIONAL BACCALAUREATE® DIPLOMA PROGRAMME

    La scuola ha ottenuto il rilascio dell’attestato IBDP e dell’autorizzazione all’insegnamento IB dall’anno scolastico 2020/21 da parte dell’International Baccalaureate Organization® per garantire ai ragazzi un ciclo di studi completo.
    SCOPRI DI PIÙ

    LA SCUOLA STEINER DI ORIGLIO RIAPRE CON LA DOVUTA PRUDENZA

    By Staff 4 mesi fa
    Home  /  COMUNICAZIONI  /  LA SCUOLA STEINER DI ORIGLIO RIAPRE CON LA DOVUTA PRUDENZA

    Riportiamo qui il comunicato stampa con l’aggiornamento sulla situazione della quarantena d’istituto che, dopo il test di massa del 12 maggio, è stata mantenuta, come da disposizioni iniziali, dal 6 al 16 maggio 2021.

    La scuola non è più in quarantena. Formalmente non sussiste alcun obbligo di chiusura, ma si è preferito, in accordo con il medico cantonale, di agire con prudenza e riaprire con gradualità l’insegnamento in presenza, partendo da lunedì 17 maggio già con le classi elementari.

    COMUNICATO STAMPA

    Punto della situazione sulla quarantena di istituto alla scuola Steiner di Origlio

    14.05.2021

    Mercoledì 5 maggio l’ufficio del medico cantonale ha dichiarato una quarantena di classe e il giorno dopo ha esteso il provvedimento a una quarantena di istituto, offrendo ad allievi e dipendenti un test salivare pcr di massa. Il provvedimento prevede una quarantena dal 6 al 16 maggio per le classi elementari, medie e medie superiori.  Il test è stato ripetuto il 12 maggio.

    Breve resoconto della situazione:

    A partire dal 2 maggio, in rapida successione sono emersi casi di positività tra gli allievi delle classi medie, fino a che il medico cantonale ha decretato il 5 maggio una quarantena per la settima classe (seconda media) dove erano emersi 3 casi. Tale quarantena era prevista fino al 13 maggio.


    Prima di questa data la scuola Steiner non è mai stata sottoposta a misure di quarantena


    Nel frattempo sono emersi molti altri casi positivi nelle altre classi medie che hanno portato all’organizzazione di un test di massa nell’istituto, che si è tenuto venerdì 7 maggio. Contestualmente tutta la scuola è stata decretata in pre-quarantena dalla giornata del 6 maggio. Questo riguardava solo SE, SM e SMS, perché nella scuola d’infanzia, posta in un edificio separato, non sono stati riscontrati casi.


    La partecipazione al test di massa è stata molto ampia, superiore all’80%, e ha potuto evidenziare molti casi positivi anche se asintomatici. Tra i casi già precedentemente emersi e quelli nuovi si è arrivati a circa 50 positivi su una popolazione di circa 200 persone. Questo ha portato a confermare la quarantena di istituto dal 6 al 16 maggio e a fissare un secondo momento per il test di massa, mercoledì 12 maggio.


    Quasi tutti i casi si sono rivelati asintomatici, o con sintomi lievi o moderati.


    Nel frattempo una delle classi superiori era partita, il venerdì 30 aprile, per Campo Blenio per l’uscita didattica di topografia. In questa situazione di isolamento e in assenza di casi riguardanti questa classe si è ritenuto di far rimanere i ragazzi in loco a condurre l’isolamento. Dopo giovedì con l’insorgere di alcuni sintomi i ragazzi sono stati a loro volta testati ed entro sabato sono tutti rientrati e messi in quarantena fino al 18.05 nelle loro abitazioni.

    Gli ultimi giorni

    Il test è stato ripetuto la mattina di mercoledì 12 maggio, ed è stato esteso l’invito ai bambini della scuola d’infanzia, oltre che a tutti i casi precedentemente trovati negativi e anche ai familiari di allievi e docenti, anche se avevano già in casa casi di positività. Questo è stato fatto al fine di limitare il più possibile eventuali contagi attraverso l’identificazione di tutte le situazioni. La scuola ha collaborato ancora con numeri molto alti e sono stati effettuati 190 test. 18 sono stati trovati positivi, e di questi la maggior parte sono riconducibili a un contagio secondario, essenzialmente di origine intra familiare, o a classi già precedentemente in quarantena.

    Agli asili c’è stata una buona partecipazione, con circa un terzo degli allievi e tutte le maestre che hanno fatto il test  e non sono stati trovati casi di positività. Per questo la scuola d’infanzia è rimasta esclusa dalla quarantena e dalle misure che riguardano la scuola.

    Nello stesso tempo, il medico cantonale ha sottolineato che la situazione di contagiosità della scorsa settimana è stata di dimensioni importanti e stanno ancora aspettando gli esiti del laboratorio per l’identificazione di una eventuale variante.

    In questo contesto, siamo tutti consci che è necessario avere la massima prudenza per la situazione ancora molto delicata, in cui tutte le misure possibili devono poter essere adottate.


    Con il collegio, il comitato e il gruppo di conduzione, in accordo con il medico cantonale, è stato quindi definito che la quarantena è stata confermata fino a domenica 16 maggio e la riapertura dell’istituto avverrà gradualmente a partire dal 17 maggio, anche a causa delle difficoltà organizzative dovute alle quarantene dell’organico.

    La scuola si organizzerà così:

    Le medie e superiori (dalla VI alla XII) affronteranno la settimana dal 17 al 21 maggio con la didattica a distanza, peraltro già iniziata nei due giorni di apertura del 10 e 11 maggio.

    Per le elementari (dalla I alla V) la scuola verrà garantita ma senza obbligo di frequenza, e solo fino alle 12. Materie come la ginnastica, l’euritmia e la musica verranno sospese. Non essendoci obbligo di frequenza le famiglie che potranno tenere a casa i bambini sono invitate a farlo, i normali programmi verranno sospesi in favore di attività di recupero o alternative.

    Ringraziamo per la collaborazione l’intero staff dell’ufficio del medico cantonale che ha risposto a tutte le domande e chiarito tutte le situazioni con la massima disponibilità, tutti i maestri e tutti i genitori che hanno compreso la delicata situazione e hanno collaborato con grande partecipazione e pazienza, con l’obiettivo di ritornare tutti al più presto con la scuola in presenza.

     

    La conduzione della scuola
    Il comitato dell’associazione scuola Rudolf Steiner di Origlio

    SCARICA IL COMUNICATO
    Category:
      COMUNICAZIONI